GiMotorsports

Motorsport

Stagione Agonistica 2003

Le strutture di GiMotorsports e Unionbike si sono unite per disputare ai massimi livelli la stagione 2003 nei campionati Superbike e Superstock. Alla struttura GiMotorsport di Gigi D’esposito si è affiancata l’esperienza di Bruno Sacchi ed è nato il team Unionbike Racing – Gimotorsport. Il risultato è una aggregazione di uomini e mezzi che porteranno il team a competere ai massimi livelli nel circuito SBK con quattro piloti e ben 8 moto.

Quest’anno per fare fronte agli impegni in Superbike il team ha aggiunto nuovi elementi alla struttura, garantendo la massima efficienza sia in pista che nelle attività di comunicazione e promozione.

Superbike

I piloti prescelti sono Giovanni Bussei e Davide Messori. Il pilota torinese ha già accumulato una discreta esperienza nel mondo della Superbike e quest’anno si candida ad essere il miglior italiano in pista. Messori è alla sua prima esperienza nella Superbike e viene da una serie di buone prove nei campionati italiani. La moto è una Yamaha R1, unica presenza Yamaha in SBK. Si tratta di una rielaborazione della R1 ex team Virgin che ha corso con buoni risultati nel campionato inglese SBK nel 2002. I primi test hanno confermato sia la bontà delle moto Yamaha, che il buon feeling dei piloti con la squadra e con i mezzi.

Superstock

I piloti sono Gianluca Vizziello e Ciro Ranieri. Una coppia che si candida ad essere vincente, con il chiaro obiettivo di ambire al titolo. Vizziello, terzo l’anno scorso, ha le carte in regola per lottare per la vittoria finale. Ranieri, che ha già corso con la Yamaha, si è dimostrato veloce e competitivo sin dai primi test, rivelandosi una spalla ideale per Vizziello. La moto è una Yamaha R1, supportata da Yamaha Belgarda.

Comunicazione programmata

Il punto di forza di Unionbike Racing – Gimotorsports nel 2003 sarà una intensa attività di comunicazione, volta a dare il massimo risalto possibile ai piloti, al team e a tutti gli sponsor che ci accompagneranno in questa avventura.

Tenendo in considerazione che le gare del campionato mondiale SBK nel 2003 saranno trasmesse dalla RAI e ci saranno ampie sintesi anche sul canale satellitare Eurosport, prevediamo una buona visibilità del team in considerazione del fatto che in SBK la nostra moto è l’unica Yamaha in pista e che i piloti prescelti sono tra i migliori italiani.

Accanto a questa attività di PR sottolineiamo che Unionbike è in grado di garantire la presenza televisiva di team e piloti alla trasmissione Griglia di Partenza (Telenova) che viene trasmessa su circuito nazionale.

Su stampa l’attività di comunicazione è a 360 gradi: accanto alle testate nazionali specializzate (Motosprint, Automoto Sport) che trattano di gare e su cui la moto è già apparsa diverse volte, è stata programmata una presenza su Motociclismo, MotoHP e Superbike Italia tramite pagine pubblicitarie Unionbike. Un approccio totalmente nuovo in seno alla comunicazione racing che ha come obiettivo la massima visibilità del team e degli sponsor.

A corredo dello sforzo promozionale, segnaliamo anche la creazione di una vera e propria “fanzine” del team tramite il Jaco’s Paddock Motorsport at the Nurburgring. La rivista debutterà in marzo ed è interamente dedicata al mondo Unionbike (abbigliamento e accessori) e dedicherà numerose pagine alle vicende del team. La tiratura iniziale è prevista in 20.000 copie, la distribuzione è gratuita e verrà inviata tramite abbonamento postale ai tesserati Unionbike (circa 10.000), distribuita gratuitamente all’interno dei 2 megastore Unionbike (passaggio di circa 100.000 motociclisti all’anno) e ovviamente nel paddock.

E’ in fase di costruzione anche il sito www.jacos-paddock.co.uk che sarà direttamente collegato al portale e-commerce di Unionbike che è attualmente in fase di ultimazione.

Il mix di comunicazione e scelte di piloti e mezzi garantisce un sicuro investimento nella struttura del team Unionbike Racing – Gimotorsports.